Morris ha combattuto e vinto a Roma nella riunione organizzata alla “Body Fight”

Morris ha combattuto a Roma, nella riunione organizzata alla “Body Fight”, contro Lorenzo Bianchi di Avezzano nel regole del K-1 3×2′. Dopo un inizio molto tranquillo del nostro che pensava a studiare l’avversario e a bloccare i suoi attacchi, c’è stato un cambio di ritmo dove Morris ha lavorato con ottime combinazioni e cambi guardia che spiazzavano l’avversario.

Buono è stato il lavoro con le gambe, anche se a volte faticavano a partire in velocità. Alla fine delle tre riprese previste è proprio Morris ad aggiudicarsi la vittoria. Complimenti, bella prova!

Christian e Sonja combatteranno a Stazione Birra nelle regole del K-1 contro Bruno Franchi e Annalisa Bucci

Christian e Sonja combatteranno a Stazione Birra nelle regole del K-1 3×3′ rispettivamente contro Bruno Franchi e Annalisa Bucci entrambi della Pro Fighting Rimini. Saranno della serata anche Lorenzo, che combatterà contro Simone Procaccini (K-1), e Alessandro, che incrocerà i guantoni con Marco Scamardella (K-1 3×2′) di Mantova. Forza e Onore!

Bella serata quella di ieri sera, dove i nostri, tutti, hanno dimostrato coraggio e bravura.

Il primo a salire è stato Lorenzo, che ha combattuto da vero ragioniere, centellinando le energie e i colpi. Il match è stato abbastanza equilibrato sebbene a mio avviso, Lorenzo sia stato più preciso nei colpi e negli attacchi. Bravo!

È stato poi il turno di Alessandro, che ha trovato nel mantovano un avversario molto scomodo, perchè molto aggressivo e non gli dava modo di lavorare come sa. Ma, nonostante questo, è riuscito a far vedere delle ottime cose.

Sonia ha disputato un buon match, pulito e ordinato contro la riminese, ma come al solito ha cominciato a carburare dalla seconda ripresa. Comunque è riuscita a portare a casa la vittoria.

Christian ha affrontato un ottimo atleta, purtroppo però era in una serata storta come capitano a tutti, ed ha preferito abbandonare alla terza. Sono sicuro saprà trovare la forza di reagire e fare meglio.

Complimenti a tutti i ragazzi e soprattutto grazie a quanti sono venuti a fare il tifo, ieri sera tra compagni di allenamenti, amici e parenti sono venute più di 100 persone…

Presto saranno on-line foto e video della serata.

Davide, Alessandro, Daniele e Flavio hanno combattuto a Bologna

Davide, Alessandro, Daniele e Flavio hanno combattuto a Bologna.

Davide al suo esordio (Thai Boxe 3×1’30”) ha disputato un buon incontro contro un avversario un po’ più pesante e più esperto, però nonostante ciò gli ha tenuto testa. Ha perso ai punti ma con onore, la tensione che lo attanagliava da una settimana pre via di questa sua prima esperienza la fortemente limitato. Sono sicuro che il prossimo match sarà tutta una altra cosa. va bene così!

Alessandro, al suo sesto incontro (settimo in totale) in 3 settimane e avvisato la sera prima ha battuto il bolognese Roger Diakenda (Thai Boxe 3×2′) del Thai Gym di Carlo Di Paola. Ha fatto un buon match, composto ed ordinato, pulito ed efficace anche se deve ancora migliorare alcune cose nel clinch. Complimenti!

Daniele ha perso contro Fabio Gianasi (Kick 4×2′). Purtroppo nelle prime tre riprese sembrava quasi passivo di fronte agli attacchi del suo avversario. Alla quarta invece si è svegliato ed ha seriamente impensierito il suo opponente. Rimane il rammarico che non sia partito fin da subito a fare pressing sul bolognese, perchè era un match che poteva vincere. Peccato!

Flavio, che, secondo me e altri non di parte, aveva vinto, ha perso contro Daniele Ghigliotti. Purtroppo però non è riuscito a lavorare come avrebbe potuto e dovuto per cercare di vincere in maniera ancora più netta, perchè si sa, a volte gli incontri per poterli “portare a casa” non devi solo vincerli, ma devi stravincerli per convincere i giudici del buon lavoro fatto. Forza Flavio, tieni duro, che sicuramente riuscirai a dimostrare a pieno il tuo valore!

Coppa del Presidente di K-1: ci è andata di lusso!

Sonja, Antonio, Daniele, Umberto, Morris e Alessandro parteciperanno alla “Coppa del Presidente di K-1” che si terrà a Prato. Lorenzo invece farà un prestige fight di K-1 3x’ nella stessa serata contro Matteo Danieli di Padova.

Andiamo con ordine: Morris è rimasto a casa, causa laringite, che sfiga… Antonio invece, è rimasto a piedi, causa assenza di partecipanti nella sua categoria.

Daniele ha vinto contro Fabio Gianasi di Bologna, K-1 3×2′. È partito bene,cercando di lavorare alla distanza e riuscendoci discretamente, ma poi, causa stanchezza, non è più riuscito a mantenere il ritmo che gli consentiva di provare a lavorare un pò più dalontano del solito. Ma va bene così, gli serviva fare un “matchetto” prima di partire per la Bulgaria con la nazionale di Muay Thai.

Sonja ha vinto contro Paola Cappucci di Prato (K-1 3×2′). Bell’incontro, ben disputato da parte di tutte e due, match molto tecnico, dove è emersa la maggiore sicurezza della nostra portacolori. Anche questo , era un match che serviva per fare, come si dice in gergo, un pò di “movimento”.

Umberto (Lucci, che da qualche mese anche lui è entrato a far parte dei nostri insieme a Christian Zerella e Davide Vicini) ha vinto contro un ragazzo di Lugano, dimostrando che sta “metaboloizzando” sempre meglio gli automatismi del K-1 e della Thai nella corta distanza. Bella prova e ieri sera ha dato solo un assaggio di quelle che sono le sue potenzialità.

Lorenzo credo abbia fatto uno dei matches più belli della sua carriera sportiva. Ha combattuto tranquillo e rilassato, contro un avversario che lo ha fatto lavorare proprio come lui, preferisce… Ora qualcuno si chiederà come, ma a questa domanda non rispondo per non favorire i nostri amici “avversari” che spesso leggono il nostro sito, tanto chi lo conosce sa come combatte ☺. Complimenti dunque a Lorenzo che si aggiudica l’incontro.

Alessandro merita un plauso particolare, avendo vinto il torneo 3a serie dei -67kg disputando ben 4 incontri e aggiudicandoseli tutti e quattro. Ha affrontato prima Luca Donadio di Napoli, poi Carlo Pulidoro di Prato, poi Guasco di Asti e in finale Antonio Sorbicco sempre di Napoli. Congratulazioni al nostro “piccolo” mostro che ha persino ricevuto i personalissimi complimenti del fuori classe Giorgio Petrosian, presente a bordo ring come accompagnatore di alcuni suoi compagni della palestra.

Grandi…, a ‘sto giro ci è andata di lusso!

Arianna, Luigi e Alessandro combatteranno al Dallara di Bologna (K-1 e Thai Boxe.)

Arianna, Luigi e Alessandro combatteranno al Dallara di Bologna in una riunione dilettanti rispettivamente nelle regole del K-1 e della Thai Boxe.

Il primo a salire sul ring è stato Gigi contro Umberto Bardini del Team Stefani in Thai 3×1’30”. Purtroppo non è stato il Gigi che avevamo visto a Firenze e a Roma, anche se a onor del vero ha affrontato un ragazzo molto bravo al quale regalava un paio di kg. Ma al di questo non è riuscito a trovare il bandolo della matassa e a contrastarlo in maniera efficace. C’è comunque da dire che nonostante la sconfitta Luigi ha fatto vedere dei miglioramenti rispetto al primo confronto del 25 Maggio. Ma c’è comunque ancora molto da lavorare. Ma va bene così…

È toccato poi ad Arianna che ha affrontato Giulia Luca di Padova della Maverick Gym in K-1 3×1’30”. Dopo i primi scambi di pugno, la ragazza veneta comincia a sanguinare dal naso. E di li a poco il medico di gara ha sospeso l’incontro facendo si che Arianna fosse dichiarata vincitrice. Al di la del dato statistico, 3 incontri e 3 tre vittorie prima del limite, che porterebbero ad un giustificato entusiasmo, c’è da sottolineare che purtroppo però Ari, in questi 3 matches non ha disputato nemmeno un match per intero e quindi non ha potuto fare la dovuta esperienza. Ma comunque adesso godiamoci la sua terza vittoria prima del limite, per lavorare ci sarà tempo in palestra…

L’ultimo dei nostri a salire sul ring è stato Alessandro che ha combattuto contro Luca Lo Parco del Siam Boxing del maestro Flavio Monti di Bologna. È stato un incontro molto acceso nei primi due round dove Alessandro ha saputo tener testa al bolognese che avanzava per lavorare in clinch, ma il nostro ribatteva sempre ginocchio su ginocchio. Già dalla seconda ripresa Alessandro, forse facilitato anche dal sopravanzare della stanchezza dell’atleta di casa, riusciva a lavorare dalla distanza dove sa essere pericoloso. Infatti nel terzo round riesce a cogliere con un preciso destro il suo avversario che viene contato. L’incontro riprende e di nuovo Alessandro colpisce bene Lo Parco che subisce un secondo conteggio. Dopo pochi secondi il confronto si conclude con la vittoria ai punti di Alessandro.

Complimenti a tutti, ragazzi!

Alessandro, Arianna, Luigi e Morris combatteranno a Stazione Birra. FORZA E ONORE!

Alessandro, Arianna, Luigi e Morris combatteranno a Stazione Birra. FORZA E ONORE!

Andiamo con ordine. Morris alla fine non ha più combattuto ma gli altri lo hanno fatto, e pure alla grande!

Arianna ha fatto una gran bella prova. Conoscevamo l’avversaria, Sara Paganini, brava ed aggressiva, in quanto aveva già combattuto contro Luana a contatto leggero e avevamo studiato una strategia che Ari è riuscita a mettere in atto alla grande. Infatti quando gli scambi arrivavano alla corta distanza la nostra entrava in clinch e piazzava delle ottime ginocchiate che hanno fiaccato la sua avversaria. Infatti alla seconda ripresa il match arriva all’epilogo quando dopo l’ennesimo colpo di ginocchio di Arianna, l’arbitro, vedendo l’altra in difficoltà decretava la fine del match e la vittoria per KOT di Arianna! Complimenti

Il secondo a salire sul ring è stato “Campagnetta”, che ormai da tanto tempo aspettava l’esordio nei match veri. Infatti quando è cominciato il confronto, sembrava di assistere al film “Danny The Dog”, quando tolgono il collare a Jet Li. Al suono della campana, Alssandro parte subito all’assalto di Roberto Di Marco, allievo dell’amico Maurizio Ciuchi, che non ha il tempo di reagire e subito viene messo alle corde. L’arbitro lo conta una prima volta, il match riparte e Alessandro chiude ancora Di Marco alle corde ma dall’altra parte del ring. L’arbitro di nuovo fa partire il conteggio, Di Marco sembra provato ma continua. Campagnetta insiste e convince l’arbitro a far terminare il confronto prima della fine della ripresa.

L’ultimo a salire è stato Luigi che ha vinto contro Giuseppe Lantieri dello Yama Team dell’amico Paolo Rossini. GIGI-ONE ha disputato un buon incontro ma so che può fare molto meglio, come fece a Firenze a Ottobre. Sicuramente il fatto di non essere più abituato a non poter entra in clinch lo ha condizionato. A volte è stato impreciso cadendo spesso sui colpi e facendo a volte gli stessi errori dell’avversario. Ma alla fine ha vinto meritatamente essendo più preciso dell’avversario.

Complimenti a tutti e grazie, era da tempo che non facevamo un tris…

Viorel e Lorenzo combatteranno in TB 5×2′ a Lugano all’interno del prestigioso “Lugano Grand Prix”

Viorel e Lorenzo combatteranno in TB 5×2′ a Lugano all’interno del prestigioso “Lugano Grand Prix” contro Martino Ciano e Philip Ulsamer. FORZA E ONORE!

Trasferta positiva quella di Lugano. Lorenzo vince ma non convince. Contro un avversario ampiamente alla sua portata ha combattuto rigido e nervoso andando spesso in confusione. Per fortuna però alla fine delle 5 riprese è risultato più preciso ed efficace

Gran bella prova quella di Viorel dove ha dato sfoggio delle sua grandi qualità tecniche. Agli attacchi dello svizzero il nostro repluicava con ottime combinazioni di braccia-gambe, belle ginocchiate dal clinch e saltate ed in un paio di occasioni anche due pregevoli high-kicks. Ciano Martino dal canto suo, pur non impensierendo mai Viorel, veniva sempre avanti e sebbene non molto preciso, però faceva molto movimento. In clinch, ostacolava molto Viorel con la presa dell’orso, che l’arbitro faceva finta di non vedere, e portava a segno buone, anche se non pericolose, ginocchiate circolari. Alla fine del confronto i giudici decretano un pari che va stretto al nostro e largo allo svizzero.

Da segnalare la presenza anche degli amici Mario Zanotti, Matteo Valentini, Alessandro Grifa, Pier Garimberti (commentatore di Fight Club su Eurosport), Walter Brambilla, Roberto Agostinetto. Praticamente una vera e propria riunione delle Pro Fighting italiane.