Krav Maga

Krav Maga: l’autodifesa efficace

Il Krav Maga è una tecnica di autodifesa e di combattimento di origine israeliana, basata sullo scontro ravvicinato.

La parola, in ebraico moderno, significa letteralmente “combattimento con contatto/combattimento a corta distanza”. È costruito estrapolando e semplificando i movimenti e le tecniche apprese attraverso lo studio delle arti marziali in modo da renderlo il più semplice ed efficace possibile durante un combattimento senza regole.

I corsi di difesa personale Krav Maga alla Pro Fighting Roma

Nella nostra palestra è possibile seguire i corsi di autodifesa e di Krav Maga, la tecnica di combattimento ravvicinato efficace e veloce da apprendere. Chiama ora in segreteria allo 06 2413993 per tutte le informazioni sui corsi e gli orari oppure apri la pagina dei contatti.

La storia del Krav Maga

Imi Lichtenfeld, il padre del Krav Maga

Il Krav Maga nacque nella prima metà del XX secolo grazie all’ufficiale dell’esercito israeliano, Imi Lichtenfeld, esperto in tecniche di lotta occidentali su richiesta del governo Israeliano. L’esigenza era quella di sviluppare un sistema di combattimento efficace ma rapido da apprendere, al fine di addestrare le neonate forze di difesa israeliane. L’esperienza personale di Lichtenfeld influenzò pesantemente lo stile e la filosofia di questa tecnica: infatti egli, grande ginnasta, pugile e campione di lotta libera, alla base teorica aggiunse una grande esperienza di lotta di strada, maturata in una gioventù in parte passata a lottare per la vita nei vicoli del suo paese natale, allora occupato dai nazisti.

Un sistema di combattimento veloce da apprendere

Il risultato della sua opera fu un sistema di combattimento pensato espressamente per venire appreso efficacemente in tempi rapidi. Poiché risponde a criteri di natura militare e autodifesa, punta all’immediata neutralizzazione dell’avversario, includendo anche quei punti vitali del corpo, quali genitali, carotide, occhi etc, ritenute normalmente intoccabili negli sport da combattimento.

A ciò si aggiunga la grande attenzione che riveste la preparazione per fronteggiare nemici armati, anche di armi da fuoco. Queste tecniche (calci, pugni, gomiti, leve e proiezioni) trovano oggi particolare riscontro ed applicazione nel campo degli operatori della sicurezza, delle forze armate e dei corpi di polizia.

Le caratteristiche del Krav Maga

Il krav maga è un sistema di combattimento ispirata alla semplicità e all’immediatezza.

Trae origine prevalentemente da judo e jujitsu (quest’ultima disciplina conosciuta sia dal fondatore che da suo padre), dalle quali ha mutuato, oltre alle tecniche di leva e proiezione, anche il sistema di Dan e cinture per definire il grado del praticante. A differenza però di queste arti marziali si pratica senza divisa.

corso di krav maga alla pro fighting roma

Una lezione di Krav Maga nella nostra palestra

Comprende una sintesi di tecniche derivate dalle arti marziali, da sistemi di lotta a mani nude e dal sistema di close combat (combattimento ravvicinato) del Maggiore W.E. Fairbairn, metodo conosciuto col nome di Defendu.

L’impostazione privilegiata prevede l’attacco a parti “sensibili” del corpo come occhi, gola o genitali, assolutamente non ammesse nelle discipline sportive come le MMA, la Muay Thai, il Brazilian Jiu Jitsu o la Kick Boxing tanto per fare qualche esempio.

Un video dimostrativo dell’applicazione di alcune tecniche

La difesa personale contro violenza da strada, tentativi di stupro, aggressioni a mano armata

Questa impostazione, adatta ad ambienti ad alto rischio come i teatri operativi mediorientali, potrebbe essere fonte di problemi in situazioni di vita quotidiana: infatti l’approccio aggressivo e anticipatorio potrebbero portare a complicazioni di natura penale. Per questo, nell’ambito civile della difesa personale, questo sistema di combattimento maga viene insegnato da istruttori esperti per essere usato solo in casi estremi di pericolo per la propria vita (violenza da strada, tentativi di stupro, aggressioni a mano armata, ecc.).

La classificazione del krav maga come sistema di combattimento ravvicinato si evidenzia anche nella sua scarsa attitudine a essere praticato come sport da competizione. Puntando soprattutto a zone del corpo (genitali, carotide, occhi, ecc.) ritenute normalmente intoccabili per altri sport di contatto, il krav maga difficilmente può essere praticato in forma sportiva, come avviene per karate, taekwondo e altri sport da combattimento.

A ciò si aggiunga la grande attenzione che riveste la preparazione per fronteggiare nemici armati, anche con armi da fuoco come pistole e fucili, per comprendere l’elevata specificità di impiego di questo sistema di combattimento, in cui lo scontro fra due avversari a mani nude è solo una delle possibilità.

Alcune Federazioni di Krav Maga in Italia e nel Mondo

  • la Federazione Europea (FEKM), fondata da Richard Douieb nel 1997. Il FEKM conta più di 18000 membri in 12 differenti paesi nel 2017
  • l’International Krav Maga Federation (IKMF), fondata nel 1995
  • Scuola Nazionale Autodifesa Krav Maga fondata nel 2002 dal Maestro, carabiniere in congedo del 1° rgt CC Paracadutisti “Tuscania” Stefano Secci.
  • Accademia italiana of Krav Maga (AIKM), fondata nel 2009 dal maestro Rosario Citarda (Italia)
  • Il Krav Maga in tutto il Mondo (precedentemente Krav Maga Association of America), fondata nel 1983 da Darren Levine e i suoi più stretti studenti
  • Ellenica Krav Maga Federation (HKMF), fondata nel 2005 da Giovanni Papavlachopoulos (Grecia)
  • Il Krav Maga Global (KMG), istituito nel 2010 da Eyal Yanilov

ULTIME DAI RING

PARTNERS

Shark Store

DOVE SIAMO